Nuova pagina 1 Nuova pagina 3

 

Buon Compleanno...Auguri a chi oggi compie gli anni....

    

New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Vote | Print | Email Notification    
Author

Usain Bolt, il fenomeno torna in pista

Last Update: 2/12/2009 12:58 PM
Email User Profile
Post: 107,582
Post: 204
Registered in: 11/17/2003
Gender: Male
Amici del forum
Gold User
OFFLINE
2/12/2009 12:58 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote

ROMA - Se Michael Phelps è fermo per squalifica dopo essere stato beccato mentre fumava cannabis, per l'altro eroe delle Olimpiadi di Pechino, Usain Bolt, è già tempo di tornare a gareggiare. Sabato lo sprinter giamaicano effettuerà il primo test agonistico del 2009 correndo i 400 metri del Camperdown High Classic di Kingston. Sarà ovviamente poco più di una sgambata per il fenomeno caraibico, ma già si potrà capire quanta ruggine gli ha provocato la girandola di impegni mondani seguiti al triplice trionfo dei Giochi. Sarà importante capire quanto il coach Glen Mills e il manager Ricky Simms siano stati capaci di aiutarlo a rimanere con i piedi a terra nonostante che tutto il mondo lo abbia celebrato con un'enfasi usata raramente. A settembre Bolt è stato accolto come una star al rientro in patria dopo la fine della stagione europea dei grandi meeting. All'aeroporto, Bruce Golding, primo ministro giamaicano, Olivia Grange, ministro dello Sport, e Portia Simpson Miller, capo dell'opposizione, hanno fatto praticamente a gara per complimentarsi e farsi scattare delle foto accanto al nuovo profeta dell'isola. Poi per il primatista mondiale dei 100 e 200 metri sono arrivate le apparizioni televisive a ripetizione (su tutte quella nello show di David Letterman), il ritorno in Europa per ricevere il premio di atleta dell'anno della Iaaf, i giri alla guida di una Ferrari sulle strade di Montecarlo e gli scatti sexy con una ballerina del night-club Bongos di Miami.

E gli allenamenti? Mills ha assicurato che il suo pupillo nel 2009 sarà ancora più forte: "Abbiamo individuato tre cose da aggiustare in partenza e non vedrete più nessuno avvantaggiarsi su Usain all'uscita dei blocchi come accaduto finora". L'obiettivo stagionale è ovviamente rappresentato dai Mondiali di Berlino (15-23 agosto) e l'avvicinamento dovrebbe ricalcare quello alle Olimpiadi di Pechino. Bolt non gareggerà nelle tappe della Golden League che precederanno l'appuntamento iridato (nemmeno al Golden Gala di Roma, dunque) e questo è uno dei pochi punti fermi del suo calendario. Dopo la gara di sabato, potrebbe correre il primo 100 della stagione il 14 marzo ai Foster Classics di Spanish Town. Quasi scontata la sua presenza al meeting internazionale di Kingston del 2 maggio e alla riunione di New York del 30 maggio, la stessa in cui nel 2008 firmò il primo record mondiale dei 100 metri (9"72). Tappa obbligata a fine giugno i Campionati giamaicani, che varranno come selezioni per i Mondiali, mentre i Giochi caraibici di metà luglio potrebbero essere l'occasione per una verifica interessante a un mese dall'appuntamento iridato. Quel che è certo è che tutti sono convinti che il 9"69 ottenuto nella finale olimpica dei 100 metri sia ampiamente migliorabile: alcuni bookmaker quotano ad appena 1,50 l'ennesimo primato di Bolt. Più difficile ritoccare il 19"30 sui 200, anche se non sono ancora chiari i confini del grandioso talento del giamaicano, che ha già in programma l'assalto al mondiale dei 400 metri nel 2010 per un tris da leggenda.

DA POWELL A GAY: GLI AVVERSARI DI BOLT

Due premesse sono doverose: primo, i Mondiali non valgono le Olimpiadi; secondo, se Usain Bolt sarà capace di migliorarsi non ce ne sarà per nessuno. Ma la nazionale statunitense andrà comunque a Berlino con un'unica consegna: vendicare l'umiliazione subita a Pechino nelle gare di velocità. Il filotto della Giamaica, cinque ori su sei tra 100, 200 e 4x100, e i disastri delle staffette a stelle e strisce non sono stati dimenticati a Indianapolis. Da lì si deve ripartire. La punta degli Usa sarà ancora Tyson Gay, che ai Giochi ha pagato l'infortunio rimediato sui 200 metri ai Trials. Proprio le durissime selezioni nazionali sono uno dei grandi problemi degli americani: vista la fortissima concorrenza interna, gli atleti devono raggiungere lo stato di forma ottimale oltre un mese prima dell'appuntamento clou della stagione e avere un altro picco di condizione diventa complicato. Gay, protagonista assoluto dei Mondiali di Osaka 2007, avrà il vantaggio di essere automaticamente qualificato ai Mondiali proprio grazie al doppio trionfo giapponese. Inoltre, è lui ad avere fatto segnare il miglior crono di sempre sui 100 (un ventoso 9"68) e sui 200 vanta un personale strepitoso (19"62). Non solo. Ha un'ottima tenuta nervosa e, se al meglio, regge tranquillamente i quattro turni in programma nelle grandi manifestazioni. Suo omologo è il ventitreenne Walter Dix, doppio bronzo a Pechino, mentre è un centometrista puro Travis Padgett, che in pochi mesi ha abbassato a ripetizione il personale portandolo a 9"89. Nel mezzo giro di pista, oltre che da Gay e Dix, i pericoli per Bolt potrebbero arrivare da Wallace Spearmon, che vorrà rifarsi dopo la squalifica-beffa dei Giochi per invasione di corsia, e da Xavier Carter. Il 2008 per "The X-man" è stato travagliatissimo, tra problemi fisici e disavventure giudiziarie, ma il suo talento è immenso. Spostandosi dagli Usa ai Caraibi, si può senz'altro dire che il rivale numero uno sui 100 metri Bolt ce l'ha in casa. Asafa Powell non è l'uomo delle grandi manifestazioni, questo è ormai assodato, ma ha i mezzi per correre in meno di 9"69 e riprendersi il record mondiale dei 100. Di cosa è capace quando non ha pressioni addosso l'ha dimostrato tante volte e poi la sua ultima frazione nella finale olimpica della 4x100 resta scolpita nella storia dell'atletica. Il 2009, infine, dirà se il trinidegno Richard Thompson e Churandy Martina, sprinter delle Antille Olandesi, daranno seguito alle splendide cose fatte vedere a Pechino. Certo, se Bolt fa il Bolt...

fonte
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:07 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2022 FFZ srl - www.freeforumzone.com